Archivi categoria: BLOG

Dubli presenta le novità dell’ e Commerce

Dopo i successi conseguiti nelle numerose tappe italiane,  Il colosso dell’e-Commerce mondiale ha toccato la terra d’Abruzzo domenica 25 Settembre.

L’azienda ha presentato le straordinarie novità della piattaforma, ai risparmiatori, alle associazioni no profit, ed i nuovi strumenti messi a disposizione per chi volesse cogliere l’opportunità di lavorare in un settore che sta registrando un incremento di adesioni senza sosta.
Dubli, il più grande centro commerciale digitale del mondo, con oltre 500 negozi sul portale nazionale ed oltre 25.000 su quello internazionale che permettono all’utente di risparmiare dal 5 al 30 % extra sul prezzo on line. (In italia sono presenti Booking, Hotels.com, Edreams, Unieuro, Zalando, Ray-ban,Nike,Groupon,Ferrari Store,BonPrix e tanti tanti altri).
Sensibile all’indice  How To Get Viagra Prescription in Jackson Mississippi Nasdaq che fa riferimento ai principali titoli della borsa americana tra i quali Microsoft,  Apple, Google,  Facebook,  Yahoo ecc. ha come presidente al vertice a fianco di Michael Hansen, Blas Garcia Moros, in passato co-fondatore di Microsoft Sud America e per 15 anni nel team di vertice di Bill Gates.
L’azienda conta oltre 150 milioni di clienti ed è presente in oltre 200 paesi al mondo con il suo portale tradotto in 17 lingue. Ogni giorno si registrano circa 7000 nuovi utenti che iniziano a risparmiare facendo shopping grazie a Dubli.

Ecco un breve video della giornata con l’intervista dei Team Coordinator presenti

Vuoi sapere di più contattaci

Richiesta di informazioni
Invio

Una piccola lezione per avere successo nel Network Marketing

Una piccola lezione per avere successo nel network Marketing, si elenca i punti principali:
 
1° Funziona sui grandi numeri:
 
Non bastano 10 persone per sapere se uno diventerà tuo cliente o distributore, dovrai aver parlato come minimo con le tue prime 100 persone, solo allora se conterai i tuoi risultati potrai capire quali sono i tuoi numeri. Si è contastato che sui 10 contatti almeno 2/3 aderiscono….
 
2° Entusiasmo e Personalità:
 
sempre all’inizio ci buttiamo con entusiasmo cercando contatti e presentando il nostro progetto, troviamo i primi “no” o “ grazie, ma non mi interessa…”.
Come siamo vulnerabili a causa dei nostri pensieri killer, a volte quanto ricevi un “no” lo prendi sul personale, ti scoraggi e quando ricevi un “si” sei in visibilio, giusto?Questo lato influisce sui networker che mollano la presa e si scoraggiano…questo è da EVITARE e ci si concentra sulle proprie forze per aspettare il momento di un si!
 
3° Il fattore tempo:
 
è successo a moltissime delle persone che ora compongono la mia squadra, i loro “no” si sono trasformati in “si” dopo ripetuti tentativi, con il tempo e non al primo contatto.
Bisogna sempre dare il tempo al proprio progetto, io faccio sempre una stima di 6 mesi che se nell’arco di questo tempo riesco a raggiungere i miei obiettivi è un SUCCESSO!
 
 
4° Prepara il terreno prima di fare una presentazione.
 
se le persone sono il campo, il seme è la tua presentazione.
La tua lista nomi e tutti i metodi che utilizzi per avere contatti devi considerarli come il campo ed ogni seme che metti è una presentazione che riesci a fare.
Prima di mettere un seme (presentazione) devi preparare il terreno perché alcune persone non ti vogliono nemmeno ascoltare. Come lo prepari il terreno? Incuriosendo, utilizzando tu stesso LE POTENZIALITA’ del proprio business , evidenziando i risultati ottenuti e, se ne hai già, mostrando anche i tuoi guadagni.
 
.5° La qualità della tua presentazione:
 
Alcuni distributori parlano a tutti i loro conoscenti allo stesso modo come se le persone fossero tutte uguali, invece di valutare caso per caso trovando l’argomento giusto per ciascuno.
Alcuni per esempio commettono l’errore di chiamare persone che non incontrano da anni per proporgli subito l’opportunità, dimenticando che il terreno, come nel caso del contadino potrebbe non essere pronto per quel messaggio. Sarebbe meglio capire qual’è il target, ovvero cosa interessa alla persona PRIMA di parlare.
Un altro esempio, se parli ad una persona che non conosci ancora, per esempio la cameriera al bar o il benzinaio o la cassiera del supermercato, certamente potrebbero essere potenzialmente tuoi futuri clienti o membri del tuo team, ma devi essere attraente con la tua conversazione, la cosa migliore è fare qualche domanda prima capire quale sono i suoi interessi e solo in seguito fare la domanda tipo: abbiamo un nuovo progetto per persone come te, saresti disposto ad ascoltarmi mezz’ora? Ricorda, ogni terreno va arato e preparato prima di accogliere il seme e per ciascuno dovresti utilizzare un metodo differente.

Il Cashback, un incentivo di sviluppo per l’e-commerce in Italia

Il Cashback, un incentivo di sviluppo per l’e-commerce in Italia

Per diversi anni l’e-commerce ha stentato ad affermarsi tra i consumatori europei. Negli ultimi 3-5 anni invece l’ go here e-commerce è diventata la citas por internet clinica marcial fallas modalità d’acquisto privilegiata per molte categorie di prodotti e servizi: pensiamo ai viaggi , all’elettronica, ai prodotti e ai servizi per l’intrattenimento, e ancora agli acquisti di capi d’abbigliamento e di prodotti d’arredo.
Il canale e-commerce rappresenta quindi, se ben utilizzato, una get link importante opportunità per il sostegno dei consumi, di cui l’economia ha un gran bisogno. Una opportunità che va ben utilizzata, ascoltando in primo luogo le richieste dei consumatori.
Ma quali sono citas web de la caja le follow link motivazioni d’acquisto e di abbandono degli shopper italiani?
La risposta a questa domanda ci viene da una ricerca di mercato a livello europeo condotta da Ipsos Loyalty su commissione di where can i buy skelaxin Webloyalty, azienda specializzata in programmi di sconti e nella generazione di reddito supplementare per aziende che fanno commercio online, che mette in evidenza come per i consumatori italiani buy coreg medication la voce “risparmio” costituisce il principale incentivo allo shopping online.Risparmio rappresentato non solo dai prezzi interessanti che un sito di e-commerce è in grado di garantire, ma anche dalla possibilità di usufruire di offerte speciali, buoni sconto e altre formule come il cosiddetto buy zestril cheap cashback, un meccanismo che prevede il rimborso per il consumatore di una parte della cifra spesa per ogni acquisto effettuato online.
Il prezzo vantaggioso è la ragione principale (45,2%, 51,6% in Spagna), seguito dalla comodità rispetto al negozio tradizionale (35,8%, in Spagna è il 38,4%) e dalla facilità nel trovare il prodotto desiderato (22,3%, in Spagna è il 25,7%).
Le prime tre ragioni che spingono a ripetere l’acquisto sono: l’esperienza positiva vissuta con il primo acquisto (28,6%), un sito user-friendly (26,9%) e l’ampiezza dell’offerta che il sito propone.
La facilità di navigazione e le informazioni facilmente reperibili sono probabilmente quelle con maggior margine di miglioramento così come sono da enfatizzare gli strumenti di fidelizzazione.
A tal proposito un focus particolare è posto sulle dinamiche del cashback, che in Italia sono ancora poco note rispetto ad altri paesi europei (29% in Italia  contro il 44% della Francia) e meno sfruttate che altrove, considerando che solo il 9% degli italiani è iscritto a un programma di cashback. E proprio quest’ultimo, secondo lo studio, può diventare uno strumento di crescita e sviluppo dell’e-commerce in Italia. A differenza della maggior parte dei portali che raccolgono le offerte online, i siti di cashback non sempre presentano gli elenchi dei prodotti e i costi ma spesso soltanto i link ai negozi online convenzionati nei quali effettuare gli acquisti. Seguendo questi collegamenti, i membri registrati che comprano negli store convenzionati, oltre a sfruttare le offerte a disposizione, possono vedersi rimborsare in denaro o una percentuale del prezzo pagato per l’acquisto o un importo fisso, a seconda di quanto previsto per ogni negozio online convenzionato.
Il rimborso avviene tipicamente tramite assegno bancario, bonifico, PayPal, o addirittura in contanti, in base alle condizioni del portale di cashback di riferimento, e tra i siti convenzionati in cui è possibile fare acquisti ci sono colossi come Ebay, eDreams, Apple Store, iTunes e Dell, ma anche negozi di elettronica come UniEuro e Monclick, operatori telefonici come Tele2 e Fastweb e perfino outlet online come Privalia.
In pratica, i portali di cashback “sacrificano” parte dei guadagni garantiti dagli accordi promozionali con i negozi convenzionati girandoli al cliente che effettua l’acquisto. In questo modo entrambe le parti hanno un vantaggio: il cliente unisce la convenienza delle offerte al rimborso, e i siti di cashback possono rifarsi di quanto corrisposto grazie alla fidelizzazione dei clienti e il conseguente aumento del numero di transazioni.
Quindi in conclusione si tratta di un bel potenziale se si pensa che ben il 79% degli italianii ad oggi non iscritti a programmi di cashback, dopo aver ricevuto informazioni in proposito, si dichiara potenzialmente intenzionato a utilizzarlo. Il 60% è interessato a programmi di cashback grazie alla combinazione virtuosa tra convenienza del prezzo praticato online e del rimborso, oltre alla possibilità di scelta tra svariati store online (36%). High tech (50%), turismo (43,5%), accessori moda e per la casa (36,2%) sono gli ambiti in cui gli italiani sfruttano i vantaggi del cashback, laddove i consumatori francesi privilegiano prodotti culturali come libri e DVD (36%).

VIAGGI E VACANZE IN ITALIA E ALL’ESTERO NEL 2015

Nel 2015, si stima che i residenti in Italia abbiano effettuato http://chennaitrekkers.org/events/category/sports/fitness-test/today/ 57 milioni e 910 mila viaggi con pernottamento, valore stabile rispetto all’anno precedente.

Anche la durata media dei viaggi resta stabile a 5,9 notti (6,2 per quelli di vacanza e 3,4 per quelli di lavoro), per un totale di 340 milioni di pernottamenti.

Le vacanze brevi, che ammontano a 24,3 milioni, per la prima volta dal 2009 non diminuiscono, mentre quelle lunghe, 26,8 milioni, mostrano sostanziale stabilità per il secondo anno consecutivo.

Stabili, rispetto al 2014, anche i viaggi per motivi di lavoro (6,8 milioni) nonostante la flessione registrata nel secondo trimestre (da 2,6 milioni del secondo 2014 a 1,5 milioni). Nell’81,1% dei casi i viaggi dei residenti hanno come destinazione una località italiana; i viaggi all’estero (18,9%) sono soprattutto verso i Paesi dell’Unione europea (11,2%).

Le vacanze lunghe estive trascorse in Italia più frequentemente hanno come destinazione l’EmiliaRomagna (17,4%) e la Puglia (11,3%), mentre il Trentino-Alto Adige è la meta preferita in inverno (22,5%) e autunno (16,4%). La Spagna è il paese più attrattivo per le vacanze lunghe all’estero (15% dei casi), la Francia per le vacanze brevi (22,6%). La Germania è invece il paese più visitato per motivi di affari (13,4% dei viaggi di lavoro all’estero). Tra i viaggi con mete extra-europee, Marocco e Stati Uniti sono i paesi più visitati per le vacanze (6% e 3,2%), la Cina per i viaggi d’affari (4,6%).

E’ prenotata direttamente quasi la metà dei viaggi di lavoro (49,7%) e delle vacanze brevi (46,7%); per circa un terzo dei viaggi (34%) trading binary options on autopilot la prenotazione avviene tramite Internet.

VIAGGI E DURATA MEDIA PER TIPOLOGIA DEL VIAGGIO. Anno 2015. Dati provvisori 10 febbraio 2016

istat dati viaggihttp://www.istat.it/it/archivio/180083

10 SCUSE PER NON METTERTI IN PROPRIO

here 10 SCUSE PER NON METTERTI IN PROPRIO. E COME ELIMINARLE
1) Aspetto il momento giusto (non esiste il momento perfetto)
2) E se poi fallisco? (è la paura che hanno tutti, anche i più grandi)
3) Chi mi aiuta? (il tuo Team)
4) Ci vogliono tanti soldi (si può partire con poco)
5) Non saprei come iniziare (parla con chi ce l’ha fatta)
6) Non ho le qualità per farlo (le competenze le trovi con il tempo, intanto parti!)
7) Non ho il tempo (per coltivare una passione, che sia la moto, il corso di fotografia o di cucina il tempo lo trovi… per migliorare la tua vita e quella della tua famiglia non trovi il tempo?). Devi farlo proprio per avere più Tempo!
8) Dicono che sono pazzo (tutti gli innovatori sono folli)
9) È troppo tardi (non è mai troppo tardi)
10) Non ho quello che mi serve (inizia con ciò che hai)

Definizione di Successo ? Come lo vedo io :)

Definizione di Successo ? Come lo vedo io 🙂
Il successo e passo a passo raggiungere i tuoi obbietivi personali, creare la tua vita come lo voi TU e avere progresso stabile per arrivare la dove voi nella vita. Questo e tuo personale, non permeterti che qualcuno ti dice cosa e successo…come devi vivere … Uno ti puo solo sugerire e dare consigli come arrivare la ma tu devi pensarci sopra e prendere la decisione per go to site ”Creare la tua vita di successo”

Buon lavoro Team Vostro Mihael

i vorrei, i dovrei, i prima o poi, i desideri

1234

Quando smetti di inseguire le cose sbagliate, crei lo spazio per concentrarti sulle opportunità di crescita e di sviluppo.
Allora, a cominciare da oggi…
1. Smetti di cercare di essere perfetto – Il mondo non premia i perfezionisti, ma coloro che portano a termine ciò che hanno iniziato.
2. Smetti di paragonarti agli altri – L’unica persona con cui competere sei tu stesso.
3. Smetti di arrovellarti il cervello sul passato o di preoccuparti troppo del futuro – Qui e ora è l’unico momento che ti è garantito. Il qui e ora è vita. Non mancarlo.
4. Smetti di lamentarti – Piangerti addosso non giova né a te né a coloro che ti sono vicino.
5. Smetti di covare rancore e risentimento – Perdona, lascia andare gli errori altrui. Trattenere queste emozioni è l’ostacolo più grande sulla strada delle felicità.
6. Smetti di aspettare – Ciò che non inizi oggi difficilmente lo affronterai domani. Conoscenza e intelligenza sono nulla senza azione.
7. Smetti di dire bugie – Nel lungo termine la verità si rivela sempre. Non mentire né a te stesso né al prossimo.
8. Smetti di avere paura di sbagliare – L’unico vero sbaglio che tu possa commettere è decidere di non agire per paura di sbagliare.
9. Smetti di dire “Non sono capace” – Come ha detto Henry Ford: “Che tu pensi di essere capace oppure no, in ogni caso avrai ragione.”
10. Smetti di pensare di non essere pronto – Le migliori opportunità nel corso della nostra vita si presentano quando andiamo oltre la nostra zona di comfort, quindi all’inizio non ti sentirai mai completamente pronto. Tu agisci comunque, un piccolo passo dopo l’altro.
11. Smetti di cercare di fare tutto da solo – Come recita un detto: “Se vuoi andare veloce, vai da solo. Se vuoi andare lontano, vai insieme agli altri”.
12. Smetti di comprare cose di cui non hai bisogno – Non spendere soldi soltanto per cercare di fare impressione sugli altri. Non prenderti in giro, il benessere non si misura attraverso gli oggetti materiali.
13. Smetti di incolpare gli altri per le tue responsabilità – Per vivere in pieno la vita dei tuoi sogni devi assumerti piena responsabilità delle tue azioni.
14. Smetti di ingigantire i problemi – Di fronte a una situazione problematica che ti affligge, domandati: “Questo problema sarà davvero tale da qui a un anno?”. Chiediti sempre se vale la pena preoccuoparsi.
15. Smetti di vivere in base alle aspettative altrui – Segui le tue passioni e i tuoi sogni, lavora duro per soddisfare le tue aspettative, non quelle di altri.
16. Smetti di fare promesse che non manterrai – Non illudere o ingannare il prossimo. Dai di più di ciò che prometti.
17. Smetti di trattenere pensieri ed emozioni – Esprimi te stesso, comunica sempre ciò che senti, non tenere tutto dentro.
18. Smetti di evitare il cambiamento – Abbraccia le novità, non temere i cambiamenti. Dietro ogni cambiamento risiede un’opportunità di crescita.
19. Smetti di preoccuparti di ciò che gli altri pensano di te – Ciò che gli altri pensano e dicono su di te non è così importante. Ciò che davvero conta è come ti senti con te stesso.
20. Smetti di cercare di controllare tutto – La vita è un fenomeno imprevedibile, lo saprai bene. Non cercare di avere tutto sotto controllo, non ci riusciresti.
21. Smetti di continuare a fare sempre le stesse cose – Espandi i tuoi orizzonti, esci dalla tua zona di comfort. Se continui a fare le stesse cose, continuerai a ottenere le stesse cose.
22. Smetti di fare multi-tasking – Fai una cosa per volta e falla per bene.
23. Smetti di pensare che gli altri siano più importanti di te – Metti da parte il tuo egoismo, non dimenticare mai di pensare alle esigenze del prossimo.
24. Smetti di riempire ogni momento libero con impegni e attività – Va benissimo essere da soli, a volte. Va benissimo non fare nulla, a volte. Rilassati.
25. Smetti di fare le cose sbagliate soltanto perché le hai sempre fatte – Fai ciò che senti essere giusto, ascolta il tuo cuore. Pensa in grande.
26. Smetti di focalizzarti su ciò che non vuoi che accada – Concentrati sui tuoi sogni e sui tuoi obiettivi. Il pensiero positivo è alla base di ogni successo.
27. Smetti di prenderti troppo sul serio – Altri lo faranno. Impegnati sul serio, ma non dimenticare di divertirti.
28. Smetti di fare un lavoro che odi per tutta la vita – La vita è troppo breve per accettare questo compromesso. Trova ciò che ti appassiona e lavoraci sodo.
29. Smetti di pensare a ciò che ti manca – Apprezza tutto ciò che hai. La maggior parte delle persone su questa terra non è così fortunata.
30. Smetti di dubitare degli altri – Le altre persone sono la risorsa più preziosa che hai. Fidati di coloro che ti sono vicino e non pensare di poter far sempre tutto da solo

CEO di Nokia ha concluso il suo discorso dicendo che questo “noi non ha fatto nulla di male, ma in qualche modo, abbiamo perso”

CEO di Nokia ha concluso il suo discorso dicendo che questo “noi non ha fatto nulla di male, ma in qualche modo, abbiamo perso”. Di: Ziyad Jawabra

ceo nokia

go CEO di Nokia ha concluso il suo discorso dicendo che questo “noi non ha fatto nulla di male, ma in qualche modo, abbiamo perso”.

Di: Ziyad Jawabra

Durante la conferenza stampa per annunciare NOKIA essere acquisita da Microsoft, CEO di Nokia ha concluso il suo discorso dicendo che questo “noi non ha fatto nulla di male, ma in qualche modo, abbiamo perso”. Su dicendo che, tutto il suo team di gestione, se stesso compreso, strappato purtroppo.

Nokia è una società rispettabile. Non hanno fatto nulla di male nella loro attività, però, il mondo è cambiato troppo in fretta. I loro avversari erano troppo potenti.

Hanno perso su di apprendimento, hanno perso fuori a cambiare, e quindi hanno perso l’opportunità a portata di mano per renderlo grande. Non solo hanno perdere l’opportunità di guadagnare un sacco di soldi, hanno perso la loro possibilità di sopravvivenza.

Il messaggio di questa storia è, se non si cambia, si devono essere rimossi dalla concorrenza.

here Non è sbagliato se non si vuole imparare cose nuove. Tuttavia, se i vostri pensieri e le mentalità non possono recuperare il ritardo con il tempo, sarai eliminato.

Conclusione:
1. Il vantaggio di avere ieri, sarà sostituito da le tendenze di domani.Non c’è bisogno di fare qualcosa di sbagliato, fintanto che i vostri concorrenti cavalcare l’onda e farlo bene, si può perdere e non riescono.

  1. Per cambiare e migliorare se stessi sta dando voi stessi una seconda possibilità. Per essere costretti da altri a cambiare, è come essere scartato.

Coloro che si rifiutano di imparare e migliorare, sarà sicuramente un giorno diventare ridondante e non rilevanti per il settore.Impareranno la lezione in un modo difficile e costoso.

FONTE ORIGINALE INGLESE DA LINKEDIN

VUOI ESSERE AL PASSO DEI TEMPI E DEL CAMBIAMENTO?

ENTRA A FARE PARTE DELL’ACCADEMIA TEAM YES WE CAN

E TI INSEGNEREMO A COSTRUIRE IL TUO FUTURO

Contattaci

We would like to hear from you. Please send us a message by filling out the form below and we will get back with you shortly.

First
Last
Sending

Carte Visa, cresce del 16% la spesa degli stranieri in Italia

Carte Visa, cresce del 16% la spesa degli stranieri in Italia

VisaNel 2015 i visitatori stranieri in Italia hanno speso con carte Visa 12,8 miliardi di euro, il 16% in più rispetto all’anno precedente. Regno Unito, Usa, Francia, Germania e Svizzera sono i top five spender in Italia durante l’anno appena concluso, con un totale di spesa pari a € 7,7 miliardi, il 60% del totale dei volumi registrati da Visa. I visitatori cinesi segnano un incremento di spesa del 56% rispetto al 2014, mentre i consumatori russi riportano una decrescita di spesa nel nostro Paese del 37%. Gli italiani all’estero nel 2015 hanno effettuato acquisti per un valore di 9,8 miliardi di euro (+11%) portando a termine oltre 168 milioni di transazioni. Le destinazioni straniere che hanno riportato la maggiore spesa dei nostri connazionali nel 2015 sono state Regno Unito, Lussemburgo, Spagna, Francia e Stati Uniti. Il el totale è stato speso nel solo Regno Unito. Alberghi e strutture ricettive rappresentano la voce di spesa degli stranieri in Italia con i maggiori volumi nel 2015, per un totale di € 3,2 miliardi (+10,7 %). Al secondo posto moda/abbigliamento, con una spesa di € 2,4 miliardi (+8%), seguiti da prodotti e servizi assicurativi con 1,4 miliardi di euro (+35%). La maggiore voce di spesa degli italiani all’estero risulta essere quella per alberghi e strutture ricettive, con volumi pari a 1,2 miliardi di euro.

Continua la lettura di Carte Visa, cresce del 16% la spesa degli stranieri in Italia